Sublimondo
SUBLIMONDOTRAVEL BLOG

Il Mirazur di Menton primo dei The World’s 50 Best Restaurants 2019

Il ristorante dello chef italo argentino, Mauro Colagreco, di origini abruzzesi il migliore del Mondo. La cerimonia ieri sera al Marina Bay di Singapore. Ecco la lista degli altri Top

Il Mirazur è stato nominato The World’s Best Restaurant 2019, sponsorizzato da S.Pellegrino & Acqua Panna

Lo chef italo argentino Mauro Colagreco, di origine abruzzese, succede allo chef italiano Massimo Bottura che è entrato con gli altri vincitori delle passate edizioni nella speciale lista "Best of the best”

La lista del 2019 include ristoranti situati in 26 Paesi di tutto il mondo e presenta 12 ristoranti esordienti e 3 che ritornano sulla lista

L’Italia figura con 2 ristoranti fra i primi 50: il Piazza Duomo di Enrico Crippa ad Alba in 29° posizione e Le Calandre di Max e Raffaele Alajmo a Rubano in 31° posizione

Alla 51° posizione c'è il ristorante Reale di Niko Romito a Castel di Sangro e alla 66° posizione, new entry, per il ristorante Uliassi di Mauro Uliassi a Senigallia

Ottima performance anche per Riccardo Camanini con il suo Lido 84 a Gardone Riviera, new entry, premiato con il "One to watch award" ovvero il ristorante da tenere in considerazione, ora in 78° posizione

Miglior chef donna 2019 è Daniela Soto-Innes, origini messicane per la chef che ha conquistato New York

Miglior Pastry chef un'altra donna, la francese Jessica Préalpato che lavora con Alain Ducasse

La lista del 2019 include ristoranti situati in 26 Paesi di tutto il mondo e presenta 12 ristoranti esordienti e 3 che ritornano sulla lista

• L’Italia figura con due posizionamenti: il Piazza Duomo di Enrico Crippa a Alba al No.29 e Le Calandre di Max e Raffaele Alajmo a Rubano al No.31

• Il Noma, sito a Copenaghen (Danimarca), è stato annunciato come Highest New Entry, facendo il suo debutto nella lista alla posizione No.2 nella sua nuova incarnazione

• L'Azurmendi, sito a Larrabetzu (Spagna), si aggiudica il Westholme Highest Climber Award, salendo di 29 posti fino alla posizione No.14

• Alain Passard dell'Arpège, sito a Parigi (Francia), è stato votato dai suoi colleghi come vincitore dello Chefs’ Choice Award, sponsorizzato da Estrella Damm

• Il Den a Tokyo (Giappone), si aggiudica l'Art of Hospitality Award, sponsorizzato da Legle

• Il Schloss Schauenstein, sito a Fürstenau (Svizzera), si porta a casa il Sustainable RestaurantAward

• Tra i vincitori dei premi speciali già annunciati che hanno ricevuto tali riconoscimenti alla

cerimonia, vi sono:

  • Daniela Soto-Innes, chef residente a New York, vincitrice del The World's Best Female Chef Award 2019
  • José Andrés, chef e filantropo spagnolo, premiato con il primo American Express Icon Award
  • Il ristorante italiano Lido 84, vincitore del Miele One To Watch Award 2019
  • Jessica Préalpato, chef francese, nominata The World’s Best Pastry Chef 2019, sponsorizzata da Sosa
  • Il giovane chef canadese Andersen Lee, a cui è stata assegnata la 50 Best BBVA Scholarship

 

Viaggi

Business

Eventi